Topografia corneale

topografia_corneale

La Topografia o mappa corneale è la rappresentazione grafica della curvatura della cornea che viene rilevata per mezzo di un topografo digitale che proietta i cosiddetti “dischi di Placido” sulla cornea stessa.

Topografia

La mappa viene poi utilizzata dallo strumento per calcolare l’eventuale distorsione della cornea, la sua esatta curvatura e la localizzazione dei meridiani dell’astigmatismo corneale. Il processore dello strumento elabora i dati trasformandoli in una mappa colorata: i colori “caldi” come il rosso e l’arancio indicano le zone con curvatura corneale più stretta mentre le zone con colori “freddi” come il blu ed il verde indicano le curvature corneali più ampie.

La topografia è utilizzata nello studio dell’astigmatismo e nella diagnosi ed evoluzione del cheratocono ma anche per individuare la curvatura delle lenti a contatto “disposable” e su ricetta più idonee ed ancora per la progettazione di qualsiasi altro tipo di lente a contatto speciale, poiché fornisce informazioni e dati con il massimo dettaglio e grande precisione.