Disposable

Le lenti a contatto morbide “disposable” o personalizzate su ricetta, sono scelte in base alla conformazione dell’occhio ed alle abitudini del portatore (ambiente di lavoro, stile di vita, ecc.). La scelta è eseguita con set di prova (trial set) articolati in differenti curvature e diametri e con l’ausilio del topografo corneale e della lampada a fessura (biomicroscopio) strumenti che permettono l’osservazione particolareggiata della superficie corneale e conservano le immagini e la storia dell’applicazione del cliente.

Le lenti a contatto morbide sono composte da un alto contenuto di acqua (38 – 70%) che garantisce il giusto apporto di ossigeno alla cornea ed una perfetta adesione al profilo corneale. Purtroppo queste lenti sono applicate spesso con superficialità, anche senza il parere di un professionista. Questo sistema ‘fai-da-te’ è controindicato perché può provocare problemi di tollerabilità e seri rischi per la salute dell’occhio. Per l’utilizzo in totale sicurezza delle lenti a contatto di qualsiasi tipo è necessario che il portatore si attenga scrupolosamente alle regole di igiene e manutenzione fornite dal produttore e dal contattologo.

IMG_9264

lenti-disposable-monofocali01Lenti Monofocali sferiche e toriche

Le lenti a contatto morbide Monofocali sferiche sono caratterizzate dallo stesso potere sferico su tutta la superficie della lente e permettono la correzione di miopia ed ipermetropia.

Per effettuare la scelta della lente a contatto più idonea, ci avvaliamo della Topografia corneale e del Test del film lacrimale.

Queste lenti si suddividono in:

  • Lenti a contatto a ricambio frequente: la sostituzione varia dalle due settimane ai tre mesi di utilizzo
  • Lenti a contatto giornaliere (usa e getta): una volta utilizzate non possono più essere riutilizzate e devono essere eliminate.

Le lenti a contatto morbide Monofocali toriche invece, correggono oltre a miopia ed ipermetropia anche l’astigmatismo poiché presentano poteri diversi sui diversi meridiani.

In passato la correzione dell’astigmatismo con le lenti a contatto morbide non dava risultati soddisfacenti mentre con le odierne lenti a contatto toriche sono stati raggiunti gli stessi livelli di comfort e praticità delle lenti a contatto sferiche.

Lenti Multifocali sferiche e toriche

Le lenti a contatto morbide Multifocali sono realizzate per contrastare i tipici sintomi della presbiopia (peggioramento della funzione di messa a fuoco degli oggetti vicini) che si manifesta normalmente dopo i 40 anni. Queste lenti permettono di vedere nitidamente a distanze diverse, da lontano e da vicino, sostituendo gli occhiali bifocali o progressivi.

Attualmente esistono due tipologie di lenti a contatto per la correzione della presbiopia: multifocali (o progressive) e bifocali. Mentre nelle lenti bifocali la zona di passaggio tra lontano e vicino è netta, in quelle multifocali è graduale.

Esistono due tipologie:

  • A visione simultanea:più poteri diottrici nella zona corrispondente al diametro pupillare.
  • A visione alternata:la traslazione della lente determina l’utilizzo di un solo potere diottrico nella zona pupillare.

Oggi sono disponibili molte varianti di lenti multifocali toriche che correggono anche l’astigmatismo.

lenti-disposable-colorate01Lenti a contatto colorate

Con le lenti a contatto morbide colorate è possibile modificare il colore dell’iride o intensificare il suo colore naturale.

La pigmentazione nella zona dell’iride è disposta radialmente in spazi, punti e linee per rendere l’effetto più naturale.

 

Al centro la zona della pupilla è trasparente in modo da permettere la visione e può essere di gradazione neutra oppure graduata per compensare un’eventuale ametropia. Sono disponibili nella versione giornaliera o mensile.